Tag Archives: Giuditta

Yin e yang

Giuditta-yin-yang

Alimentarsi significa fare proprio l’ambiente nella sua totalità: assorbire la luce del sole, il suolo, l’acqua e l’aria.

Per mettere a punto una dieta bilanciata è importante aver chiaro che i cibi possono essere classificati secondo alcuni parametri, e il concetto orientale di yin e yang può essere utile a questo scopo.

Per poter classificare gli alimenti è necessario prendere in considerazione le caratteristiche prevalenti perchè tutti i cibi possiedono qualità sia yang che yin.

L’energia yin produce:

. la crescita in clima caldo

. una crescita rapida

. cibi contenenti molta acqua

. frutti e foglie ( energia espansiva)

. la crescita verso l’alto, sopra il suolo

. cibi acidi, amari, molto dolci, caldi e aromatici.

L’energia yang produce :

. la crescita in clima freddo

. una crescita lenta

. cibi contenenti poca acqua

. tronchi, rami, steli, radici e semi ( energia contrattiva)

. la crescita verso il basso, sotto il suolo

. cibi salati, poco dolci e piccanti

Durante l’inverno l’aria fredda ( yin) e l’energia atmosferica insieme a quella della pianta scende nell’apparato radicale. La linfa si condensa nelle radici e le foglie perdono il loro colore e muoiono.

Le piante commestibili che crescono nel tardo autunno e d’inverno sono meno succose e avvizziscono meno rapidamente di quelle che crescono in primavera. Sono la carota, il cavolo, ecc…

Durante la primavera e all’inizio dell’ estate l’energia della pianta insieme a quella dell’atmosfera sale, e a mano a mano che l’aria si riscalda ( diventa più yang )spuntano le foglie. Queste piante hanno una natura prevalentemente yin. Sono più succose, appassiscono più rapidamente ed esercitano un effetto rinfrescante, necessario nei mesi caldi.

Nella tarda estate l’energia della pianta raggiunge la parte più lontana dalle radici, e maturano i frutti , che sono particolarmente succosi e molto distanti dal suolo.

Il ciclo delle stagioni evidenzia il parallelismo fra l’alternarsi delle energie yine yang e quello che caratterizzale varie parti del mondo. Gli alimenti originari delle zone calde e tropicali, dove la vegetazione è abbondante, sono yin; mentre quelli originari delle zone fredde sono prevalentemente yang.

Inoltre per stabilire la natura yin o yang dei cibi si può prendere in considerazione la percentuale dei loro componenti chimici : il sodio è yang ( contrattivo ), il potassio è yin ( espansivo ).

Come orientamento generale vale quanto segue : nelle stagioni e nelle regioni calde è bene consumare più vegetali che in quelle fredde, e possibilmente vegetali più marcatamente yin; viceversa nelle stagioni e nelle regioni fredde è bene consumare vegetali di qualità prevalentemente yang.

Nelle regioni temperate i vegetali , essendo più yin, vanno cotti un po’ più a lungo e di quelli yang, cioè debbono essere sottoposti all’azione di fattori yang: calore, pressione e sale. Mentre i vegetali più yang vanno cotti meno a lungo, perchè debbono subire in misura minore l’azione del calore, della pressione e del sale.

Una volta cotti, i vegetali yin espandono la mente e il corpo, rallentano il metabolismo e abbassano la temperatura corporea, mentre i vegetali yang restringono ls mente e il corpo, attivano il metabolismo e alzano la temperatura corporea.

Fra i cibi animali è bene dare la preferenza a quelli yin – come pesce, molluschi e crostacei – ed è più sicuro consumarli insieme ai vegetali per creare una maggiore armonia.

PER FABRIZIO : vedi tu se riesci a sistemare la grafica della tabella sottostante?

YIN YANG
Ascendente Discendente
Dispersione Concentrazione
Perfierico Centrale
Grande Piccolo
Esteso Compatto
Femminile Maschile
Mondo vegetale Mondo animale
Freddo Caldo
Leggero Pesante
Oli vegetali Oli animali
Raffinato Integrale

TABELLA DEGLI ALIMENTI YIN & YANG

ESTREMO YIN
Coloranti, conservanti, edulcoranti
Alcool
Gelato
Zuccheri raffinati
Latte vegetale e succhi di frutta
Spezie
Caffè, tè
Frutta tropicale (banana, mango,ananas, ecc.)
Latte e yogurt
Oli vegetali
Frutta clima caldo (arancia, mandarino, limone, ecc.)
Frutta clima temperato (tutta la frutta nostrana)
Formaggi freschi
Tofu
Semi oleosi
Solanacee
Verdure a foglia verde: insalate, spinaci, coste, cime di rapa
Verdure tonde: cavoli, zucca, cavolfiore, broccolo, cipolla, fungo shitake
Verdure a radice: carote, rape, ravanelli, daikon, bardana, pastinaca, scorzonera
Bevande salutari (acqua, tè bancha)
Cerali raffinati e farine
Alghe
Legumi
Mais
Avena
Orzo
Grano
EQUILIBRIO
Riso Integrale
Miglio
Grano saraceno
Molluschi
Pesce a carne bianca
Pesce azzurro
Crostacei
Prodotti da forno
Carne bianca
Formaggi stagionati
Carne rossa
Salumi
Uova
Sale
ESTREMO YANG

“Gli OMEGA 3 secondo la KOUSMINE” Sabato 2 Febbraio ore 16.30

CorsodiCucina

“Gli OMEGA 3 secondo la  KOUSMINE”

Sabato 2 Febbraio  presso la gastronomia di via Trebisonda si terrà una lezione di cucina sul pesce cosiddetto “povero” visto dalla concezione Kousminiana.

Il menù sarà il seguente :

  1. Millefoglie di palamita su verdure fondenti e cous cous di farro
  2. Polpo in pignatta con salsa glassata teriaki e spinaci croccanti su caviale di quinoa alla  barbabietola.
  3. Merluzzo selvaggio su purea di patate all’olio d’oliva  con insalatina d’orzo e olive taggiasche
  4. Pere glassate con budino vegano al cioccolato

Al termine della lezione si potrà degustare quello che si è imparato.
Il corso si svolgerà presso il negozio di gastronomia di via Trebisonda in zona Foce. 71, 73, 75R cap16129 GENOVA

Il costo è di 50€/persona.
Per prenotazioni e informazioni  info@lacucinadigiuditta.it
Oppure telefonare allo 010 581172

Seminario del Prof. Sergio Chiesa